• Home
  • Audi urbansphere concept¹: uno spazio personale nel contesto urbano.

Audi urbansphere concept¹: uno spazio personale nel contesto urbano.

L’ultima Audi concept car è un ambiente di prima classe, che permette di vivere esperienze in uno spazio personale e confortevole per ogni passeggero.

19.04.2022 Text: AUDI AG - Foto: AUDI AG Tempo di lettura: 7 min

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Le porte aperte consentono di ammirare l'abitacolo di Audi urbansphere concept.
Le porte incernierate in senso opposto di Audi urbansphere concept¹ si aprono su un abitacolo di prima classe, che offre interni tra i più spaziosi di sempre.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Audi urbansphere concept¹ è la terza concept car elettrica di Audi. Presentata nel giro di un anno, va ad aggiungersi alla gamma Sphere, dopo il roadster Audi skysphere concept 1 e la berlina di prestigio Audi grandpshere concept 1. Questa terza concept car rappresenta la visione quattro anelli del futuro della mobilità premium. Un domani in cui le vetture apriranno la strada a momenti significativi che vanno oltre la semplice esperienza di guida, come compiere un tragitto dal punto A al punto B. Ecco perché è stata progettata Audi urbansphere concept 1: il modello con gli interni più ampi di sempre. Una concept car che offre un abitacolo di prima classe senza precedenti e che, grazie alle sue dimensioni sorprendenti, definisce nuovi standard tra i modelli di questa categoria: 5,51 metri di lunghezza, 2,01 metri di larghezza e 1,78 metri di altezza.

Questa terza concept car è stata sviluppata presso la sede centrale di Ingolstadt, in collaborazione con gli studi di design di Audi a Pechino per porre particolare attenzione alla mobilità delle grandi metropoli della Cina. Inoltre, per la prima volta, una vettura è stata progettata grazie al processo di co-creazione: i potenziali clienti cinesi hanno contribuito alla creazione del veicolo, condividendo le loro necessità ed esperienze. Il risultato di questi spunti creativi è evidente soprattutto nell’abitacolo: nelle future zone ad alta concentrazione urbana, lo spazio personale sarà particolarmente limitato e Audi urbansphere concept 1 è sia un ambiente lounge in movimento, in grado di protegge la privacy personale, che uno studio mobile con una vasta scelta di soluzioni high-tech. Durante le ore trascorse nel traffico, questa concept car vuole essere un terzo ambiente personale, dopo la propria abitazione e il posto di lavoro. Ovvero, un ambiente mobile in cui vivere esperienze significative e affascinanti.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Passeggeri nel vano posteriore di Audi urbansphere concept.
Audi urbansphere concept¹ si presenta come una lounge esclusiva che, durante le ore trascorse nel traffico, offre la massima protezione per la privacy personale, insieme a una vasta scelta di soluzioni high-tech.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Progettazione coerente a partire dagli interni.

Audi urbansphere concept¹ è stata progettata in modo coerente a partire dagli interni. Infatti, le esperienze e le esigenze dei passeggeri all'interno dell'abitacolo sono gli elementi intorno a cui ruotano tutte le idee di progettazione e sviluppo tecnologico. La parola sphere presente nel nome del modello indica una nuova gamma di veicoli, che offre ai passeggeri uno spazio interno ampio e confortevole, per definire un ambiente dove vivere le proprie esperienze a 360°. Sono i desideri dei passeggeri a sviluppare questo ambiente, la relativa architettura e tutte le funzioni integrate.

 

In questo modo il tradizionale processo di design viene invertito: al principio, l’attenzione è rivolta agli interni. Seguono le progettazioni della geometria del veicolo, delle linee degli esterni e delle proporzioni che, insieme ai requisiti tecnologici, rendono Audi urbansphere concept² un'opera d'arte. Grazie alla possibilità di guida autonoma di livello 4, definito dalla Society of Automotive Engineers², questa concept car permette al conducente di rilassarsi invece di guidare e, al contempo, offre a tutte le persone a bordo una vasta gamma di possibilità, per godere della massima libertà dedicandosi a esperienze personalizzabili: comunicazione, relax, lavoro o ritiro nella propria privacy. In questo modo, Audi urbansphere concept¹ si trasforma in uno spazio personale e di prima classe nel contesto urbano.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

Un ambiente progettato per la mobilità premium.

Le porte di Audi urbansphere concept¹ sono incernierate anteriormente e posteriormente in senso opposto. Il montante B non è presente. In questo modo, appena si sale a bordo è possibile ammirare l'intera ampiezza dell'abitacolo. Il passo di 3,40 metri e la larghezza del veicolo di 2,01 metri creano una base notevole, mentre le ampie superfici in vetro contribuiscono a una sensazione ariosa di spazio. Un fascio di luce rossa, Red Carpet Light, proiettato sull’asfalto accanto alla vettura trasforma l’ingresso a bordo della vettura in un’esperienza unica.

 

I quattro sedili posteriori singoli a regolazione elettrica e disposti in due file offrono un livello di comfort senza paragoni. Per accogliere i passeggeri a bordo, i sedili ruotano aprendosi verso l'esterno. I passeggeri, mentre interagiscono nell'abitacolo, possono voltarsi l'uno verso l'altro grazie ai sedili girevoli². In particolare, i sedili della fila posteriore offrono ampie dimensioni e una varietà di opzioni di regolazione. Nelle modalità Relax ed Entertain, lo schienale del sedile può essere inclinato fino a 60°, mentre i supporti per le gambe vengono estratti dalla loro sede. I sedili offrono una piacevole sensazione di protezione, mentre il design dei poggiatesta fornisce una maggiore privacy per ogni passeggero. In aggiunta, ogni sedile è dotato di una propria zona audio con altoparlanti nell'area del poggiatesta. Inoltre, entrambi gli schienali dei sedili anteriori presentano singoli monitor.
 

Per la condivisione del sistema di infotainment è presente una particolarità: un display OLED che può essere ruotato verticalmente, dall'area del tetto alla zona tra la fila di sedili anteriore e posteriore. Lo schermo riempie tutta la larghezza dell'abitacolo e consente nella fila posteriore sia la partecipazione condivisa a una videoconferenza, che la piacevole visione di un film, oppure l’utilizzo singolo. Quando il Cinema Screen non è attivo, garantisce una chiara visuale anteriore.

L'essenziale come principio di progettazione.

Come già per Audi grandsphere concept¹, anche gli interni di Audi urbansphere concept¹ combinano spazio e architettura, tecnologia digitale e materiali di alta qualità. Prima dell'attivazione delle funzioni di guida non è possibile visualizzare né la strumentazione di forma circolare né gli schermi per i sistemi di visualizzazione virtuale. Invece, sono presenti zone strutturate e statiche realizzate con materiali di elevata qualità: legno, lana e tessuti sintetici. Gli interni mostrano delle aree cromatiche, dall’alto verso il basso, tendenti al chiaro e, insieme all'illuminazione naturale, creano un abitacolo ampio e omogeneo. Nel momento in cui la concept car prende vita, grazie al semplice tocco di un dito, i display vengono proiettati sulle superfici in legno sotto il parabrezza e possono coprire tutta la larghezza dell'abitacolo oppure una sola porzione, grazie a un segmento che separa conducente e passeggero.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

Display OLED trasparente tra le due file di sedili.
Un display OLED trasparente può essere ruotato verso il basso dall'area del tetto e, quando non è attivo, offre una chiara visuale anteriore ai passeggeri nella fila di sedili posteriore.

La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

L'abitacolo high-tech diventa un ambiente dove vivere esperienze.

Sul rivestimento interno, accanto all’apertura della porta, si trova il comando per attivare l’esclusivo sistema MMI touchless response: in posizione verticale, i passeggeri sui sedili anteriori possono selezionare diversi menù di funzione in modalità tattile, grazie a manopola e tasti, così da avere a disposizione un sistema di comando semplice e intuitivo. Se invece gli schienali dei sedili sono inclinati all'indietro² e il sistema MMI si trova al di fuori del raggio di comando manuale, viene utilizzata una combinazione di monitoraggio oculare e comando gestuale. Di conseguenza, un sensore orientato verso l'occhio riconosce la direzione dello sguardo, quando l'unità di comando deve essere attivata. In alternativa, i passeggeri possono eseguire gli stessi movimenti delle mani, come in modalità tattile, e utilizzare il sistema completamente senza contatto.

 

Per tutte le modalità di comando - riconoscimento dello sguardo, comando gestuale o vocale e tattile - vale quanto segue: Audi urbansphere concept¹ si adatta ai singoli utenti, mostrando le loro preferenze e le funzioni utilizzate di frequente. Di conseguenza, la vettura è in grado non solo di integrare intelligentemente comandi soltanto accennati, ma anche di offrire agli utenti proposte personalizzate.

 

Oltre alle modalità di comando, Audi urbansphere concept¹ offre ulteriori esperienze innovative e sorprendenti. Ad esempio, all’interno delle ante delle due porte sono presenti occhiali VR utilizzabili in combinazione con le funzioni di infotainment, come per il sistema holoride. Nuove funzioni digitali sono state create anche grazie ai suggerimenti forniti dal processo di co-creazione, realizzato insieme ai clienti cinesi. Un esempio: il rilevamento dello stress. Questo programma adattivo rileva le condizioni di salute delle persone, utilizzando tecniche di scansione facciale e analisi vocale. Successivamente, propone opzioni individuali di rilassamento. In questo modo, Audi urbansphere concept¹ rappresenta uno spazio personale versatile, innovativo e personalizzabile.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

²La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma mostrate o menzionate sono tecnologie attualmente in fase di sviluppo. Sono disponibili per veicoli in produzione e sono attive solo entro i limiti del sistema. Tutti i possibili utilizzi dei sistemi tecnici e delle funzioni mostrati rappresentano un utilizzo possibile e dipendono dai rispettivi regolamenti legali di ogni paese.

Vista laterale di Audi grandsphere concept¹.
Decisa e di carattere: Audi grandsphere concept¹ stupisce grazie alla sua eleganza e al suo dinamismo.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Blick in den Audi A8 mit zwei Fond-Bildschirmen.

Una piattaforma per esperienze significative.

Tecnologia di illuminazione e Co-Creation3, sedili di prima classe e sensazione ariosa di spazio: quali affascinanti esperienze contraddistinguono questa Personal Experience Device Concept Car? Entra nel nuovo capitolo della mobilità premium con Audi urbansphere concept¹.

Maggiori informazioni

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui menzionata o mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.