• Home
  • Una lounge innovativa di lusso su quattro ruote

Una lounge innovativa di lusso su quattro ruote

Audi grandsphere concept¹: i designer Audi illustrano come saranno percepite in futuro la sensazione di spazio, l'esperienza a bordo e il funzionamento di una berlina di classe superiore.

22.10.2021 Text: AUDI AG - Foto: Piotr Kożuch Tempo di lettura: 10 min

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Un designer Audi osserva una fase di progettazione degli interni di Audi grandsphere concept².
Il design degli interni di Audi grandsphere concept² è incentrato sull'uomo. La possibilità della guida autonoma² crea un nuovo concetto di abitacolo.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

Design incentrato sull'essere umano

"L'idea alla base di Audi grandsphere concept² è di creare una lounge di prima classe su quattro ruote, un luogo molto speciale: tranquillo, ampio, spazioso, e allo stesso tempo molto confortevole. E di mantenere questa sensazione di spazio indipendentemente dal fatto che il guidatore si trovi al volante o che venga attivata la modalità di guida autonoma².

 

Il design incentrato sull'essere umano pone al centro di tutto la persona. Ognuno di noi possiede desideri e sentimenti del tutto personali. Tuttavia, in un'auto è sempre necessario adattarsi a un ambiente specifico. Ci siamo quindi domandati quale fosse lo status quo. Non deve essere l'auto a indicare ai passeggeri come spostarsi al suo interno o come interagire con il veicolo. Sono gli utenti, le persone che si trovano nella vettura, che devono essere in grado di agire come desiderano. Voglio quindi poter distendermi e rilassarmi, con la piena consapevolezza che nello stato autonomo² l'auto assume il controllo. Se invece ho voglia di guidare, devo poterlo fare. I clienti e le clienti hanno sempre la libertà di scelta. Tra cui anche il "digital detox". Nella nostra vita quotidiana siamo costantemente circondati da schermi, informazioni, contenuti. Non è di prima classe potersi rilassare e godersi il tempo in cui si è soli con sé stessi? Il tutto senza temere di perdere qualcosa, perché in Audi grandsphere concept² si ha sempre la possibilità di attivare tutto proprio quando lo si desidera con un comando gestuale e anche con l'eyetracking.

 

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

E anche Audi grandsphere¹, come ogni altro modello Audi, deve trasmettere una certa dose di magia, sorprendendo le persone almeno tre volte. La prima volta, mentre la osservano dall'esterno. La seconda volta, quando sentono al tatto la qualità degli interni. E la terza volta quando, dopo alcuni mesi passati nell'auto, scoprono altre cose di cui non si erano ancora accorte prima, e si accorgono di come tutto sia stato perfettamente realizzato fino al più piccolo dettaglio. Questa è la nostra ambizione per il design di Audi",
afferma Maksymilian Nawka, interior designer

 

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

"

Non è di prima classe potersi rilassare e godersi il tempo in cui si è soli con sé stessi?"

, dice Maksymilian Nawka

Progetti di sviluppo degli interni di Audi grandsphere concept².
Lo sviluppo della guida autonoma² permette di portare l'esperienza di "prima classe", solitamente riservata ai sedili posteriori, ai sedili anteriori di Audi grandsphere concept².

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

Prima classe nei sedili anteriori

"Il cambiamento maggiore che osserviamo oggi nella progettazione degli interni nel settore automobilistico è lo sviluppo della guida autonoma². Tale modalità influenzerà fortemente le aspettative delle persone rispetto alla loro esperienza a bordo. Al momento, ciò che accade nell'auto è finalizzato in maniera preponderante all'esperienza di guida. Questa tendenza verrà senz'altro confermata in futuro, tuttavia, con lo sviluppo della guida autonoma² le persone avranno l'occasione di vivere i propri spostamenti in un modo molto più libero e aperto. Per noi designer, ciò significa non progettare più solo un prodotto, ma un articolo che consenta alle persone di impiegare il loro tempo in un qualcosa completamente nuovo e unico. Così facendo, in Audi grandsphere² l'esperienza di prima classe, solitamente riservata ai sedili posteriori, fa il suo esordio anche nei sedili anteriori del veicolo.

 

Ovviamente, per ottenere un'esperienza di guida di prima classe, la spaziosità e il comfort sono di fondamentale importanza dal punto di vista dell'architettura degli interni. Nella condizione di guida autonoma² vogliamo offrire il maggior spazio possibile alle persone che siedono nella fila anteriore, motivo per cui il volante è progettato per poter essere facilmente spostato nella parte anteriore del veicolo, quando non lo si utilizza. Una volta eseguita questa operazione, anche il sedile sinistro può tornare al centro del veicolo. Gli autisti possono quindi godere del massimo comfort e avere quasi la sensazione di oscillare mentre viaggiano.

 

Inoltre, una volta chiuse le portiere, i passeggeri vengono immersi in un ambiente molto naturale e caldo, favorito dall'impiego di elementi in legno, per essere accolti in un luogo di riposo e relax. Questo ambiente rimane sempre tale, perché tutte le informazioni vengono proiettate sulle superfici in legno, rendendo il materiale leggermente trasparente. Vogliamo che durante la guida i passeggeri possano distendersi completamente e rilassarsi², spostando la loro attenzione anche verso l'ambiente esterno al veicolo. Facciamo quindi in modo che all'interno entri la maggior quantità di luce possibile grazie a un tettuccio in vetro che offre una vista quasi indisturbata verso l'esterno. Il risultato è una connessione più diretta tra l’interno dell’auto e il paesaggio circostante", afferma James Nissen, interior designer

 

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

Un gesto della mano ruota un comando.
Nella posizione di comfort con i sedili inclinati i comandi sono fuori portata. Ma grazie al comando gestuale è possibile controllare il sistema MMI touchless response.

Il comando gestuale MMI touchless response ha qualcosa di magico“

, afferma Alexander Bart

Comfort di seduta premium

"Se consideriamo le auto di lusso odierne, notiamo come il sedile più comodo sia posizionato per lo più nella seconda fila. Tuttavia, Audi grandsphere concept² è un veicolo progettato per la guida autonoma², e questo ci permette di portare tutto il comfort nella fila dei sedili anteriori. Nella seconda fila abbiamo potuto realizzare un comodo divano e ci siamo concentrati in particolar modo sui singoli sedili anteriori.

 

La modalità di guida autonoma² è stata progettata per offrire all'interno di questo veicolo un livello particolarmente elevato di relax, grazie all'inclinazione a 60° dello schienale dei sedili anteriori. In questa posizione di comfort però non è più possibile raggiungere comodamente i consueti comandi con le mani. Ecco allora che abbiamo creato qualcosa di molto speciale: il sistema MMI touchless response, situato ai lati delle porte anteriori. In posizione verticale è possibile toccarlo, sentirlo e muoverlo. Se il sedile è reclinato, lo si può utilizzare mediante comando gestuale. Questo sistema ha qualcosa di magico. Ovviamente il sedile dispone di tutte le caratteristiche tecniche all'avanguardia: un poggiatesta comfort con altoparlanti integrati per zone sonore private, oltre alle funzionalità di climatizzazione e massaggio.

 

Dal punto di vista estetico, per noi designer, la sfida era sviluppare un sedile esteticamente gradevole sia in posizione di guida, sia in posizione di relax. La soluzione è stata l'impiego di materiale flessibile nei pannelli laterali. Se si posiziona il sedile dalla posizione verticale alla posizione di relax, questa parte flessibile si espande e chiude completamente il lato. Quando lo si solleva nuovamente, il materiale si sposta nuovamente indietro, come una sorta di tenda che si apre verso gli occupanti all'ingresso nel veicolo. Noi designer amiamo la magia di questo sedile così flessibile", 

riporta Alexander Bart, designer dei sedili

 

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

Materiali di gran pregio che emozionano

"I materiali e i colori che utilizziamo per Audi grandsphere concept² raccontano una storia semplice carica di emozione. Vogliamo dar vita a uno spazio dall'aura calda e accogliente, realizzato con materiali sostenibili e autentici. L'equilibrio e l'armonia dei colori, dei materiali e delle superfici sono stati fondamentali per noi. Pur puntando sulla semplicità e sul minimalismo, è comunque importante che gli interni trasmettano un effetto vivace, racchiudendo al loro interno emozioni differenti, veicolate proprio da questi materiali. Grazie alla trasformazione dell'abitacolo in una lounge, nella modalità di guida autonoma², il materiale si pone al centro dell'attenzione. E per poter dar vita a un ambiente lounge, nel veicolo anche il rapporto tra i materiali si modifica: nell'abitacolo ritroviamo infatti grandi superfici in materiali naturali e "domestici" uniti a una perfetta integrazione delle tecnologie. In Audi grandsphere² non vi è uno schermo, ma una superficie in legno su cui vengono proiettate tutte le informazioni per i passeggeri. Quest'effetto è meraviglioso, una vera e propria simbiosi tra fisico e digitale. Nel momento in cui la proiezione delle informazioni per i passeggeri incontra la superficie in legno, entrambe prendono vita. Si tratta di un'interazione fluida e sincera".

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

 Diversi modelli di tessuto degli interni di Audi grandsphere concept

"

Audi grandsphere concept¹ è uno spazio accogliente"

, Ann Catherine Lang

"Questo è proprio ciò che mi piace di più di Audi grandsphere concept¹: l'equilibrio tra l'elemento emozionale e quello estetico. Un linguaggio di design minimalista unito a un'esperienza utente emozionale e a una scelta di colori e materiali che rendono Audi grandsphere concept¹ pari al soggiorno di un'abitazione. L'abbinamento dei colori è composto da tonalità di grigio calde e chiare nell'area dei sedili, dei poggiabraccia e delle applicazioni in legno. Unito all'intenso '"Glazed Plum", che utilizziamo sulla parete laterale e posteriore dei sedili in diverse sfumature e materiali, lo spettro cromatico gioca con le ultime tendenze provenienti dall'architettura, dalla moda e dal design dei mobili. Per i passeggeri, il veicolo deve essere come un ambiente domestico, i materiali che li circondano devono trasmettere loro la sensazione di sentirsi a casa",
afferma Ann Catherine Lang, Color & Trim

 

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

Audi grandsphere concept¹.
Audi grandsphere concept¹ è una lounge mobile di lusso.

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

¹La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie.

L'abitacolo dell'Audi grandsphere concept¹.

Viaggi di prima classe

Audi grandsphere concept² non offre soltanto una sensazione di spazio innovativo che rimanda all'architettura, ma anche nuove esperienze all'interno dell'abitacolo.

Maggiori informazioni

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

²La vettura qui mostrata è una concept car non disponibile per la produzione di serie. Le funzioni di guida autonoma illustrate sono attualmente in fase di sviluppo, non sono disponibili per i veicoli di serie e sono vincolate ai limiti del sistema. Tutte le possibilità di utilizzo delle funzioni e dei sistemi tecnici illustrate sono solo un concept e dipendono dalle rispettive normative nazionali in vigore in ciascun Paese.

Articoli che potrebbero interessarti

Il browser non sembra aggiornato. Il nostro sito web potrebbe non funzionare in modo ottimale. La maggior parte dei browser (non però MS Internet Explorer 11 e versioni precedenti) funziona comunque senza problemi. Le consigliamo di aggiornare il browser! La versione più recente può garantire buoni risultati ovunque su Internet. Grazie per averci visitato, e buon divertimento! Il team Audi