• Home
  • "Dobbiamo celebrare anche i piccoli successi"

"Dobbiamo celebrare anche i piccoli successi"

Janelle Monáe è un fenomeno eccezionale nella musica, nel cinema e nella televisione, e si batte per l'uguaglianza e la giustizia sociale. Una conversazione sull'arte e le tante facce del progresso

28.06.2021 Testo: AUDI AG - Foto: Matthew Jones, Derrel Todd - Film: Alex Feil Tempo di lettura: 5 min

Close-up di Janelle Monáe dietro l'Audi RS e-tron GT
Entrambe raccontano il progresso: Janelle Monáe e la nuova Audi RS e-tron GT.

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.

Signora Monáe, lei è un'artista molto versatile e attiva in svariati settori. Nella sua arte crea sempre mondi affascinanti. Che cosa la ispira?

Da quando sono in grado di pensare, lascio giocare la mia immaginazione. Sono fermamente convinta che le idee possano cambiare il mondo. Ciò che emerge dall'immaginazione di un'altra persona può influenzare la propria visione della vita e cambiare letteralmente il futuro. Il fattore decisivo è come un artista usa la propria immaginazione. Questa consapevolezza e la profonda convinzione che con le proprie idee si possa ispirare un paese o persino il mondo intero, questo è il mio terreno fertile per creare mondi e raccontare storie affascinanti. 

 

Da dove prende queste storie potenti?

Non possiedo una ricetta universale, ma procedo ogni volta in modo diverso. A volte l'idea di una canzone mi viene letteralmente in sogno e quando mi sveglio, mi reco nello studio e la registro. Per quanto riguarda la moda, la mia attenzione è sempre rivolta alla classe operaia, perché è da lì che provengono i miei genitori. Quando scrivo per cinema e televisione, le storie sono spesso ispirate alla vita reale. In ogni caso, però, cerco di creare mondi con personaggi e atmosfere autentici.

Nel corso di un progetto, come mantiene il controllo della sua visione?

Vorrei soprattutto avere un controllo sul fatto che le mie idee alla fine saranno realizzate secondo la mia immaginazione. Avere un buon team intorno a me, che mi sostiene nell'attuazione della mia visione, è la base. Può accadere che io voglia far avere qualcosa in un certo modo e non tutti capiscano subito. Ma per fortuna la mia squadra si fida del fatto che faccio le cose in questo modo e non in un altro per una buona ragione.

 

Vede il suo stile personale in un senso più ampio come parte della sua arte?

Lo stile è estremamente importante per me. Mi definisco attraverso di esso, perché la moda viene e va, le tendenze vanno e vengono. Per me, lo stile è una sorta di atteggiamento interiore, attraverso cui esprimo il punto della vita in cui mi trovo. Tutto sommato, descriverei il mio stile come piuttosto senza tempo e minimalista. Mi sento davvero a disagio se non indosso il nero, il bianco o il grigio, che è anche una combinazione di bianco e nero.

"

Piccoli successi significano progresso."

Janelle Monáe

Ci racconti un po' dei suoi progetti attuali che le stanno a cuore.

Per il momento mi destreggio tra un paio di progetti che mi appassionano e che vorrei portare avanti. Insieme alla mia etichetta Wondaland Records ingaggiamo nuovi artisti per dare un palcoscenico più ampio alla loro musica, ai loro sogni, alle loro visioni e idee. Inoltre, sono a capo dell'azienda televisiva e cinematografica Wondaland Pictures. Al momento stiamo sviluppando alcuni spettacoli televisivi e film, ma purtroppo non posso ancora svelare altro. In ogni caso, trovo fantastico che sempre nuovi narratori con un approccio più radicale e ribelle si uniscano a noi, cercando di dare nuovo impulso con la loro prospettiva unica. E poi, naturalmente, c'è ancora "Fem the Future".

 

Un'organizzazione che sostiene giovani donne e ragazze in comunità non bianche e poco finanziate.

"Fem the Future" è un altro progetto che mi sta molto a cuore. Ci sono in media poche donne, soprattutto donne nere, nelle professioni MINT (matematica, informatica, scienze naturali e tecnologia) e nei settori della tecnologia del suono, della musica, del cinema e della televisione. Questo è ciò che "Fem the Future" vuole cambiare. L'organizzazione fornisce alle giovani donne e alle ragazze i mezzi necessari per il loro sviluppo professionale.

Janelle Monáe in un appartamento con vista
Camera con vista per un'artista con una visione: l'immaginazione di un'altra persona può influenzare la propria visione della vita e letteralmente cambiare il futuro.

In che modo ciascuno di noi può far progredire il mondo?

Contribuendo tutti a fare la nostra parte. Rendendosi conto che ognuno di noi ha uno scopo unico nel mondo e che può essere un'ispirazione per gli altri vivendolo autenticamente, anche se si tratta solo di muoversi autenticamente nella vita. Potrebbe essere che qualcun altro ti stia guardando e si senta quindi spronato. È importante tenere presente che noi esseri umani dipendiamo veramente l'uno dall'altro per la nostra sopravvivenza. Più prendiamo a cuore questo aspetto e lo teniamo a mente, più si faranno progressi. Per me, il progresso ha molti volti. A volte può semplicemente manifestarsi nel dire a sé stessi: "Oggi voglio essere produttivo". Penso che dovremmo anche celebrare i più piccoli successi. Anche i piccoli successi significano progresso. 

 

Che cosa consiglierebbe ai giovani che vogliono trovare la loro strada nel mondo?

Onestamente, non mi sento competente a dare questo tipo di consigli, perché alla fine tutti vivono una vita diversa. Per quanto ci sia un po' di simile in alcune cose, ci distinguiamo nettamente anche in molti dettagli. Non posso quindi dare un consiglio standard a tutti. In effetti, ritengo importante solo che ognuno attraversi la vita nel modo più autentico possibile. Fidatevi di vivere. Fidatevi di commettere errori, di perfezionarvi e di interrogarvi su vecchi modelli di comportamento che forse non vi si addicono più. E ancora più importante: vivete il momento. Vivere qui e ora è, a mio avviso, una chiave per la felicità. Se ci si preoccupa per il futuro o ci si aggrappa al passato, ci si priva della propria meritata gioia di vivere. 

"

Attraverso il mio stile, esprimo il punto della vita in cui mi trovo."

Janelle Monáe

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

L'Audi RS e-tron GT davanti allo skyline di Los Angeles.

Scoprite Audi RS e-tron GT

Audi RS e-tron GT 100% elettrica annuncia una nuova era per Audi. Scoprite di più sulle potenti prestazioni di questa supersportiva all’insegna del progresso.

Maggiori informazioni

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.

Audi RS e-tron GT: Consumo energetico combinato*: 20,2–19,3 kWh/100km (NEDC); 22,5–20,6 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.

Il browser non sembra aggiornato. Il nostro sito web potrebbe non funzionare in modo ottimale. La maggior parte dei browser (non però MS Internet Explorer 11 e versioni precedenti) funziona comunque senza problemi. Le consigliamo di aggiornare il browser! La versione più recente può garantire buoni risultati ovunque su Internet. Grazie per averci visitato, e buon divertimento! Il team Audi