• Home
  • L’e-design Audi di Marc Lichte

L’e-design Audi di Marc Lichte

La mobilità elettrica è in grado di innovare anche il design delle auto nel futuro. Grazie alle linee della concept Audi Q4 e-tron¹, Marc Lichte, a capo del design Audi, illustra le caratteristiche essenziali di Audi e-tron.

01.10.2020 Compilazione testi: Bernd Zerelles - Foto: Robert Fischer - Film: graupause  Tempo di lettura: 3 min

Ritratto di Marc Lichte
Il responsabile design di Audi illustra le caratteristiche principali del design di esterni per i modelli Audi e-tron.

"La nostra epoca è incredibilmente stimolante per noi designer: è arrivato il momento di ripensare le linee dell’auto, dando loro una nuova forma. Ed è proprio il passaggio alla mobilità elettrica che apre la strada al design del futuro. Le esigenze del cliente diventano la massima priorità: per quale utilizzo è concepita l’auto: per lunghi viaggi, per la città, per il tempo libero? Come devono essere gli interni ideali? Deve poterci lavorare, leggere, dormire? Solo alla fine, ci concentriamo sugli esterni."

La magia delle proporzioni

"Le proporzioni sono la base di ogni buon design. La piattaforma tecnica delle auto elettriche permette a noi designer di progettare veicoli dalle proporzioni che finora potevamo solo sognare. Il motore elettrico di Audi Q4 e-tron concept 1 è posizionato sull’asse, mentre la batteria è al centro del pianale. Le dimensioni del centro dell’abitacolo crescono spingendo verso l’esterno le ruote, più grandi per sopportare meglio il peso della vettura. Il montante anteriore si sposta nettamente in avanti, mentre sotto il cofano non c’è più un motore a combustione. Interasse e ruote di grandi dimensioni perfettamente combinate a minime sporgenze: queste proporzioni assolutamente nuove definiscono il carattere unico dei veicoli elettrici".

Audi Q4 e-tron concept
La Audi Q4 e-tron concept¹ con le proporzioni da sogno di un veicolo elettrico: interasse lungo, ruote grandi, sporgenze minime. Il veicolo nell’immagine è una concept car, non disponibile come modello di serie.

Un’Audi si riconosce dallo sguardo

"Il frontale di ogni Audi si distingue per la griglia Singleframe, in grado di collegare il radiatore in un’entità unica. Spicca anche sulla calandra di Audi Q4 e-tron concept1, ma che ruolo ha in un’auto elettrica, in cui il radiatore scompare? Come mostriamo che è un’auto elettrica e, soprattutto, che è un’Audi? Il mio team ha avuto un’idea semplice e geniale: nelle Audi con motore a combustione, la griglia Singleframe è sempre nera, perché è aperta e lascia affluire aria al radiatore. L‘Audi e-tron, invece, ha la griglia chiaramente invertita, dichiarando fin dal primo sguardo di essere un’Audi e allo stesso tempo un’auto elettrica. La griglia Singleframe è la firma inconfondibile di un’Audi, anche quando è elettrica."

 

"Se ogni nostro design è una dichiarazione di stile: "Ecco un’Audi", ogni auto elettrica deve comunicare un messaggio preciso: "Ecco il futuro". Un futuro fatto di digitalizzazione - come le luci di Audi e-tron. Per questo, Audi Q4 e-tron concept1 monterà di serie luci diurne digitali. Il cliente potrà sceglierne le grafiche, rendendole uniche: potrà scegliere di integrare tre X inserite nel profilo luci, oppure optare per una striscia orizzontale. Non è semplice personalizzazione, è l’innovazione digitale resa visibile. Ciò è possibile anche per le luci posteriori, che inoltre sono collegate da una fascia luminosa animata."

Singleframe della Audi e-tron
Qui si trova il cuore della Audi Q4 e-tron concept¹: la bandella evidenzia la batteria. Il veicolo nell’immagine è una concept car, non disponibile come modello di serie.

"Il centro nevralgico di un’auto elettrica non è più il motore nel cofano, ma la batteria nel pianale. Qual è la sua capacità, quanto è leggera, qual è la sua autonomia? La bandella laterale di Audi Q4 e-tron concept1 risponde chiaramente ad ogni domanda, monitorando costantemente il cuore pulsante della vettura. Anche le linee del cofano sono molto più distese: i powerdome ormai appartengono al passato."

 

"Le Audi con motore a combustione hanno un design molto audace. Le e-tron elettriche del futuro, invece, hanno muscoli definiti e linee più morbide, rivelando fin dal design l’evoluzione tecnologica della trazione. La linea di spalla del veicolo, che da sempre corre a un’unica altezza, è stata interrotta al centro della fiancata e spostata in basso. Inoltre, i tratti levigati del frontale e del retro evidenziano i muscoli del profilo e le ruote motrici, chiaro riferimento alla trazione quattro, elemento chiave del DNA Audi e naturalmente presente anche a bordo di Audi e-tron."

Alcuni vedono solo le forme. Noi, vediamo il carattere.

L’importanza dell’aerodinamica

"In Audi il progresso non ispira solo il design, ma si radica profondamente anche nel pensiero rivolto alla sostenibilità. Testiamo l’efficienza di ogni Audi nella galleria del vento: meno resistenza aerodinamica si traduce in meno risorse energetiche necessarie durante il percorso. Per questo, dedichiamo un’attenzione particolare all’aerodinamicità del design, che nelle Audi e-tron contribuisce anche ad aumentarne l’autonomia. Come designer, è questo il nostro maggior impegno."

 

Marc Lichte, Responsabile Design di Audi
Marc Lichte, 51 anni, dirige il design Audi dal 2014.
Scopri il design del futuro in Italia.

Scopri il design del futuro in Italia.

La vera innovazione è capace di dare forma a un’auto: scopri come Audi combina l’innovazione tecnologica al futuro del design.

Scopri di più

Audi e-tron Sportback: Consumo energetico combinato*: 24–20,9 kWh/100km (NEDC); 25,9–21,1 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.

Audi e-tron Sportback: Consumo energetico combinato*: 24–20,9 kWh/100km (NEDC); 25,9–21,1 kWh/100km (WLTP)Emissioni di CO₂ nel ciclo combinato*: 0 g/km

Le specifiche indicate sono valide solo in Germania e non sono valide in altri Paesi.